La protesi oculare nei suoi aspetti psicologici ed estetici

14 novembre 2018

Immagine1La Protesi oculare incide fortemente sull’aspetto psicologico del paziente. La sua applicazione, infatti, non ha solo lo scopo di riprodurre la parte lesa ma anche quello tentare di dare naturalezza al complesso dei tratti somatici e delle espressioni del viso, proprie di ogni persona.

Non bisogna credere che il non soddisfacente risultato estetico, ottenuto in altri centri, sia l’unica estetica plausibile.
Molto spesso il mancato risultato è dovuto ad una non corretta progettazione che non tiene conto di tutti i tratti fisiognomici, quali la motilità dei residui muscolari, l’affossamento orbitale delle palpebre superiori, con conseguente ptosi, ed infine pesantezza della protesi stessa che causa prolassi palpebrali inferiori.

Il comparto dell’Ocularista è molto variegato e va dall’artigiano al commerciante. C’è chi le protesi le assembla, chi le vende e chi le progetta e le costruisce su misura.


Ma cosa significa realmente su misura?
Significa che ogni protesi deve essere unica come è unica la persona a cui è destinata.


Nel nostro centro si svolge un’intensa attività di ricerca e di sviluppo nel settore delle protesi oculari e delle lenti a contatto corneali e sclerali.
L’aggiornamento continuo è l’obiettivo che l’azienda si è da sempre prefissata per meglio risolvere le necessità visive e fisiognomiche dei propri assistiti.

Le tecniche per la progettazione e costruzione di protesi oculari e lenti sclerali cosmetiche utilizzate sono molteplici.


I dispositivi medici, costruiti sempre su misura dal personale specializzato dello studio, sono realizzati tramite calco o impronta per le irregolarità delle superficie conseguenti all’intervento chirurgico o alle caratteristiche del caso. Il colore dell’iride, dipinto a mano, è progettato per ricreare una giusta profondità corneale.


Il lavoro è svolto con estrema professionalità e competenza.
Il paziente viene assistito in tutte le sue fasi, anche sotto l’aspetto post-traumatico nella progettazione e applicazione della protesi oculare a causa di incidenti o malattie.

L’esperienza maturata, nello studio dei casi di chirurgia orbitaria e palpebrale, chirurgia maxillo-facciale, implantologia orbitaria e chirurgia oftalmica, ha permesso di collaborare con importanti ospedali e professionisti italiani.


Si fornisce la massima collaborazione e disponibilità tecnica, qualora fosse ritenuta necessaria, nella soluzione dei problemi estetici dei pazienti, in modo da offrire una soluzione adeguata e personalizzata per ridurre al minimo i disagi e le problematiche applicative del presidio medico prescritto al paziente.


Giulio Cecchini
Responsabile Reparto Protesi Oculari




 

Lascia un Commento